I SEGRETI PER UNA POLENTA PERFETTA👨🏻‍🍳

Polenta taragna

Sono finite le feste natalizie ma rimane il freddo e un po di quel clima conviviale. Cosa c’è di più bello di quelle serate o di quelle domeniche in compagnia a base di polenta?

Facile, economica, buona e calda!

L’unica nota fuori dal coro è la pazienza, ma non tutto può essere perfetto!

Quindi armiamoci di tanta pazienza e iniziamo a lavorare su questo piatto contadino.

Un piatto povero in origine che accompagnava altri alimenti come sostituto del pane.

Dal 1700 è il piatto tipico del Nord Italia, può essere servita calda, fredda, grigliata e fritta.

Arriviamo da una vacanzina in Valtellina e grazie agli amici del Tabernario di Sondrio ( dove vi consigliamo di andare a mangiare le prelibatezze del Deggio e del Penna e a bere le specialità del Cacho) abbiamo selezionato per voi due varietà speciali di farina: la farina integrale di mais e il misto (farina integrale di mais e di grano saraceno) per fare la famosa Polenta Taragna……e ovviamente abbiamo l’immancabile formaggio Valtellina Casera D.O.P.

Per i più pigri consigliamo la Polenta di mais precotta dell’agriturismo Il Casale 1485 della signora Eva in Umbria (ovviamente lo trovate tra le nostre selezioni).

Ecco i segreti per ottenere una polenta perfetta:

  • TEMPO – Ti piace la polenta senza grumi e cremosa? Ecco, per ottenerla devi accantonare la fretta e, dopo aver versato la farina nella pentola con acqua e sale, mescolare lentamente con una frusta fino alla fine della cottura.
  • FARINA – Selezionate la farina con la quale preparerete il vostro piatto. Non ci stancheremo mai di ripetervelo, la qualità premia sempre. Preferite delle farine integrali, che regalino gusto e profumo al vostro piatto. Per esempio in Lombardia molto usata è la miscela tra farina di mais e di grano saraceno dalla quale si ottiene la Polenta Taragna. Mentre nel Veneto si usa la farina di mais bianco per accompagnare il pesce. E nel sud viene usata una farina di mais macinata fine e la polenta viene poi fritta.
  • IL TEGAME – La Polenta deve essere cotta nel paiolo, se non avete il paiolo in una pentola di rame. Il rame permette una cottura uniforme consentendo al mais di cuocere perfettamente.
  • LE DOSI – 4 litri di acqua per ogni kg di farina. Per quattro persone sono sufficienti 500g di farina. Considerate che più la farina è grezza e più acqua ci vorrà.
  • SALE – Il sale va messo nell’acqua mentre si scalda quindi assaggiate prima di versare la farina. E’ sempre meglio un po più dolce, mangiare una polenta salata sarebbe disgustoso. Inoltre consideriamo che alla polenta aggiungeremo formaggi o sughi che daranno ulteriore sapidità al nostro piatto.

E adesso?! Divertiti ad abbinare la polenta!!

Noi domenica la mangeremo con il Valtellina Casera D.O.P e con dell’ottimo sugo con funghi porcini accompagnata, ovviamente , da un buon bicchiere di Valtellina Superiore Dirupi.

Buon Appetito!

Saporita Food

Summary
I segreti per una polenta perfetta
Article Name
I segreti per una polenta perfetta
Description
Sono finite le feste natalizie ma rimane il freddo e un po di quel clima conviviale. Cosa c’è di più bello di quelle serate o di quelle domenica in compagnia a base di polenta?
Publisher Name
Saporita Food
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Possiamo aiutarti?